Come disporre in maniera corretta i sanitari bagno

Devi allestire un nuovo bagno in casa o ristrutturarne uno esistente ed hai dubbi sulla corretta disposizione dei sanitari? Segui la nostra guida!

Disposizione dei sanitari in bagno

La disposizione dei sanitari bagno dovrà coniugare un aspetto fondamentalmente pratico ad uno più estetico. Non segue regole assolute, ma punti fermi dettati principalmente dal buon senso, oltre che dalla forma e dalle dimensioni del bagno.

La prima cosa che devi fare quindi è quella di recuperare la piantina del bagno, verificare le predisposizioni degli impianti e capire come disporre gli elementi fondamentali di qualsiasi tipologia di bagno: lavabo, vaso wc, bidet, doccia e/o vasca. Vediamo insieme qual è la migliore disposizione dei sanitari in base alla forma ed alla dimensione del bagno.

Disposizione dei sanitari in un bagno rettangolare

In un bagno rettangolare,  si ha a disposizione uno spazio lungo e più o meno stretto. In questa tipologia di bagno, la disposizione dei sanitari è quasi scontata.

Sarà necessario sistemare vaso wc e bidet in linea su una delle pareti lunghe e, a seconda della larghezza complessiva, considerare di sistemare il lavabo sulla stessa parete o su quella di fronte.

In ogni caso la profondità dei sanitari diventa fondamentale. Si consiglia di optare per dei moderni sanitari sospesi, i quali eliminano l’ingombro della cassetta dello sciacquone esterna o ancora meglio quelli a filo muro, che riducono ulteriormente la profondità di vaso wc e bidet a 40 cm.

In lunghezza deve essere considerato un ingombro totale, tra wc e bidet di 100 cm, più eventuale lavabo in linea se non vi è la possibilità di sistemarlo di fronte.

La doccia può avere dimensioni standard 90×90 cm ma anche ridursi sino ai 76×76 cm. Sul davanti è necessario contare sempre per l’ingresso in doccia almeno 70 cm.

Se hai una doccia piccola, al lato opposto del bagno, solitamente sotto la finestra, può starci comodamente una vasca con lunghezza pari a 170-180 cm ed una profondità di massimo 80 cm. Questo è possibile sempre se le dimensioni del bagno lo consentono in larghezza. Altrimenti dovrai scegliere tra vasca e doccia.

Disposizione dei sanitari in un bagno quadrato

Spesso si preferisce avere un bagno quadrato anche piccolo, solitamente di non più di 2 metri per lato, rispetto ad un bagno rettangolare che appare sempre troppo stretto.

Una forma rettangolare, rispetto a quella quadrata, tende a condizionare ed a ridurre sensibilmente le possibili disposizioni dei sanitari al suo interno e spesso si ha la sensazione che lo spazio non possa essere sfruttato completamente.

In un bagno quadrato, invece, sembra che tutto possa avere il suo spazio in modo più efficiente, con i sanitari che possono essere disposti su tre lati e non, come spesso succede in quelli rettangolari, su due e mezzo.

A destra della porta generalmente si usa dunque posizionare il lavabo a colonna oppure poggiato su un mobile di design, con lo specchio e la sua illuminazione.

Sullo stesso lato puoi posizionare vaso wc e bidet, oppure metterli comodamente di fronte al lavabo, oppure uno di fronte all’altro.

Sul lato sinistro della porta, invece, avrai lo spazio per una doccia lunga anche 140 cm.

L’unico sanitario che rimane più difficile da gestire è sicuramente la vasca. Ma si può risolvere optando con un bel modello freestanding, giocando con la sua estrema libertà di disposizione.

La doccia è sicuramente più immediata, ma una vasca di piccole dimensioni farà felice sicuramente i tuoi piccoli.

La vasca può essere sempre messa in fondo alla stanza, sotto la finestra o subito dopo il lavabo sul lato destro; i sanitari sul lato sinistro e così via.

In un bagno quadrato i sanitari essenzialmente ruotano.

Disposizione dei sanitari in un bagno piccolo

Se il bagno dovesse risultare veramente minuscolo, gli unici due elementi ai quali si può pensare di rinunciare sono bidet e vasca, ma in presenza di un piccolo bagno di servizio, ad esempio quello di un negozio, può tranquillamente venire meno anche la doccia.

Le poche regole da rispettare prevedono quantomeno una distanza tra un sanitario e l’altro di almeno 20 cm.

Le ultime tendenze del mercato ti vengono in aiuto con i cosiddetti sanitari sospesi a filo parete, modelli realmente salva-spazio che ti permetteranno di arredare facilmente un bagno di piccole dimensioni.

Disposizione dei sanitari in un bagno moderno

Nell’ambito della disposizione dei sanitari in un bagno moderno, è possibile mettere in pratica soluzioni anche più originali.

Se il bagno è rettangolare e di ampie dimensioni, si possono disporre wc, bidet, lavabo e doccia o vasca tutti contro un un’unica parete, l’uno affianco all’altro.

Una buona soluzione è rappresentata dalla costruzione di un muretto basso tra il wc e il bidet, realizzato in cartongesso.

Sulla parete opposta, si può posizionare la vasca da bagno in posizione rialzata, con tre gradini d’accesso e sopra un grande specchio.

Se invece ami i modelli freestanding e vuoi collocare la vasca al centro della stanza, allora i sanitari andranno addossati alle pareti tutt’attorno, scegliendo magari particolari rivestimenti.

Le dimensioni standard dei sanitari bagno

Per valutare la disposizione dei sanitari in un bagno rettangolare, bisogna poi considerare l’ingombro di bidet e lavabo. Il primo ha una larghezza standard di 40 cm, profondità di 55 e altezza di 40.

Il secondo, invece, è molto più variabile: potendo essere a colonna, a incasso o semincasso o anche molto creativo (soprattutto in contesti industrial e shabby-chic), il lavabo ha dimensioni che cambiano di molto.

Ci sono poi, ovviamente, la vasca e la doccia. Se la doccia ha dimensioni minime di 76 x 76 cm (ma i modelli più diffusi hanno un piatto di 90 x 90 cm) e richiede sul davanti almeno 70 cm, la vasca da bagno ha una lunghezza compresa tra i 170 e i 180 cm ed una larghezza di 70 – 80.

Le dimensioni di sanitari piccoli si aggirano intorno ai 48 cm di profondità e 35 cm di spessore.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!