Vasca freestanding: nuovo stile per il relax

Atmosfera retrò, ambiente super moderno o un sapiente mix fra due stili opposti? Le vasche freestanding sono in grado di trasformare le nostre case in abitazioni “da sogno”, capaci di catapultarci in una dimensione futuristica in cui l’arredamento è sospeso in aria e sembra non rispondere alla legge di gravità.
Idrosanitari che sono veri e propri elementi di design, le vasche freestanding stanno velocemente conquistando un’ampia fetta di mercato grazie al loro tratto distintivo e alla loro innegabile eleganza.

Non solo funzionalità: una vasca freestanding è carattere

Da sempre simbolo del “bagno buono”, proviamo a immaginare la nostra vasca al centro della stanza da bagno, lucida ed invitante, pronta ad accoglierci per il nostro momento di relax quotidiano! Ce ne sono di tutti i tipi: da quelle modernissime a quelle rétro, con piedini o senza, squadrate o sinuose, candide o colorate, realizzate con ogni genere di materiale. Anche nelle misure c’è ampia scelta, poiché uno standard preciso non esiste. In generale, possiamo affermare che le vasche freestanding hanno una lunghezza approssimativa di 180 cm e una larghezza di 80 cm, ma se ne trovano più piccole (140-160 cm, con una larghezza di 65-75 cm) o di più grandi (anche 200 cm di lunghezza, con 95 cm di larghezza, comode per due!).
In linea con la vasca, il “freestanding” può riguardare anche gli altri sanitari. Una scelta che in più offre anche un grande vantaggio: eliminando l’ingombro della colonna di sostegno, la pulizia e la manutenzione diventano più agevoli.
La vasca freestanding dunque non è solo un oggetto funzionale al suo scopo, è un complemento d’arredo importante, in grado di attribuire carattere all’intera casa, da valorizzare con le luci giuste e con soluzioni spaziali adatti, come nicchie o rialzi. Una soluzione che lascerà tutti a bocca aperta? Una vasca freestanding nella vostra camera da letto!!

Valutate lo spazio per il montaggio della vasca freestanding

Liberarsi della necessità di un muro di sostegno per gli impianti permette un’inedita gestione degli spazi, e anche una stanza dalla forma non convenzionale può rivelarsi ideale se si decide di adottare soluzioni freestanding. Se non abbiamo una sala da bagno davvero ampia, è importante calcolare lo spazio intorno alla nostra vasca: se decidiamo di posizionarla accanto a una o a due pareti, lo spazio libero di passaggio deve essere almeno di 40 cm. Altrettanto importante, e forse ancora di più, è l’attenzione al passaggio dei tubi sottopavimento. Per questo è sempre opportuno confrontarsi con gli esperti per valutare adeguatamente l’acquisto.

GUARDA LE NOSTRE PROPOSTE PER ARREDARE IL BAGNO

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!