Stili, colori e materiali: design e tendenze per l’arredamento 2021

La parola d’ordine per il design 2021 si annuncia essere ‘minimalismo’. Andiamo dunque alla (ri)scoperta di un arredamento di tipo essenziale, senza orpelli o inutili accessori che riempiono gli spazi dando un senso di oppressione e soffocamento.

Pochi mobili, insomma, discreti e mai ingombranti: punti luce e di riferimento assoluto nel contesto dell’appartamento, messi in evidenza da un’illuminazione sapiente che sfrutta – in particolare – i faretti orientabili (detti anche ‘luce d’accento’).

La semplificazione come nuovo concetto di lusso accessibile

L’ambiente ordinato e pulito riduce la sensazione di stress, inoltre si offre quale trampolino di lancio ideale per risollevare l’umore quando ci si sente maggiormente a terra.

Tra le tendenze arredamento per l’anno che verrà spicca dunque la semplificazione, intesa quale nuovo concetto di lusso accessibile: non la quantità ma la qualità, sia in relazione agli ambienti che agli accessori.

Una regola che vale per spazi di più ampia metratura ma anche per appartamenti di ridotte dimensioni, dove giocando con le specchiature e i colori tenui si potrà agire sulla percezione dei volumi.

Per quanto riguarda gli stili arredamento che saranno probabilmente più in voga nel 2021, oltre al minimal e al nordic style, troviamo il vintage e l’industriale.

Marmo, metallo e materiali ecosostenibili

Il punto di vista green sta ormai andando a toccare qualsiasi ambito della nostra routine e le tendenze arredamento non sono escluse.

Sempre più spesso si sceglie di inserire tutta una serie di elementi naturali nel contesto abitativo, a cominciare da pietra e legno ma anche piante e decorazioni a tema flora&fauna, per far entrare letteralmente la Natura nella propria casa.

Stabilire con essa una stretta connessione rappresenta un sinonimo assoluto di benessere.

Quali materiali in voga per l’arredamento 2021?

Per quanto concerne i consigli design per il 2021 in fatto di materiali, c’è da dire che a fianco di alcuni più classici destinati alla ribalta ne troviamo anche di insoliti e innovativi. Facciamo una panoramica, con un focus su:

  • marmo, senza dubbio un materiale chic e in grado di conferire un aspetto elegante e sofisticato all’ambiente. Le stanze più adatte all’impiego del marmo sono il bagno, il salone open space e la cucina. Si tratta di un materiale estremamente resistente, perfetto anche per la zona outdoor e in particolare per realizzare tavoli da esterno;

 

  • metallo, con particolare riferimento a bronzo e ottone ma anche rame. Essi vanno a rappresentare ormai l’Abc di qualsiasi decorazione, sono estremamente versatili e in grado di assegnare una determinata connotazione a qualsiasi ambiente già a colpo d’occhio. Le lampade sospese in puro stile industriale, ad esempio, dialogano a meraviglia con moderne superfici in vetro e marmo. Facilità di pulizia, resistenza all’usura e lunga durata sono altri elementi chiave del successo di soluzioni contemporanee;

 

  • carta da parati, è il materiale green per eccellenza: la cellulosa può essere recuperata facilmente e rigenerata più volte nel tempo. Le proprietà degli accessori in carta – lampade ma non solo – sono leggerezza e basso costo. Rispettano la natura, sono facili da montare e inoltre proteggono l’ambiente;

 

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*