Perché scegliere una cabina armadio? Modelli, funzionalità e vantaggi.

Con l’arrivo della stagione invernale è tempo di cambio di stagione per l’abbigliamento. Gli armadi traboccano e sono ingombranti. È giunto il momento di valutare l’opportunità di una cabina armadio.

Vediamo i principali modelli disponibili, le funzionalità e i principali vantaggi di questa pratica soluzione di arredamento per organizzare il guardaroba.

Come scegliere la migliore cabina armadio

Di solito la cabina armadio si posizione all’interno della camera da letto. Ma come scegliere la posizione migliore? Innanzitutto è necessaria un’analisi della stanza, escludendo a priori, come è ovvio, la possibilità di realizzare una cabina armadio sulle pareti con finestre o balconi o dove si trova la porta d’entrata.

Fortunatamente ad oggi si trovano in commercio numerosi modelli concepiti per soddisfare ogni tipologia di esigenza. Oltre alla classica cabina di forma rettangolare o quadrata, molto particolare nel suo genere è la cabina armadio angolare. In questo caso vengono sfruttati gli angoli e il passaggio della luce attraverso le finestre non viene ostacolato, lasciando ben illuminato il centro della camera.

Ovviamente si possono utilizzare diversi materiali. Il legno, il laminato, un pannello divisorio prefabbricato o una struttura in cartongesso. Da questo punto di vista la scelta rimane soggettiva, da coordinare in particolare con il resto dell’arredamento.

Le soluzioni più pratiche sono quelle che prevedono le porte scorrevoli, in questo modo non occorre calcolare lo spazio di apertura della porta, sia verso l’interno della cabina armadio (il che ruberebbe spazio prezioso), sia verso l’esterno ingombrando la camera da letto.

Acquistare invece una cabina armadio già pronta rappresenta senza dubbio la soluzione più rapida. I prezzi delle cabine armadio variano in maniera anche notevole in base al materiale scelto e agli elementi aggiuntivi richiesti, dagli appendiabiti alle scarpiere, dalle mensole ai cassetti.

I vantaggi di una cabina armadio

La cabina armadio necessita di una profondità minima di 130 cm, quindi si tratta di una soluzione meno ingombrante rispetto a un armadio. Permette di sfruttare al meglio gli angoli della stanza e di armonizzare gli spazi; garantisce un’organizzazione efficace ed è più semplice mantenere abiti e accessori in ordine, in quanto si possono utilizzare contenitori e apposite scaffalature, anche per le scarpe. Essendo un’ambiente aperto, anche la pulizia risulta molto più semplice, soprattutto in altezza.

Ultimo, ma non trascurabile vantaggio della cabina armadio, è l’elemento estetico e di design: rappresenta un valore aggiunto in qualunque abitazione.

La regola aurea della cabina armadio rimane quella di effettuare un cambio stagione ogni tre mesi in media. Infatti, il rischio che si corre, rispetto ad un armadio, è quello di accumulare vestiti invernali ed estivi, senza mai fare una selezione, vista la maggiore disponibilità di spazio. Per mantenerla in ordine invece è indispensabile effettuare un check ad ogni stagione, in modo da eliminare abiti consunti, rotti oppure demodé e fare spazio ai nuovi acquisti.

Come gestire gli spazi con una cabina armadio piccola

In questo caso il consiglio è di riporre in buste sottovuoto o in appositi contenitori (se lo spazio a disposizione lo consente) gli abiti della stagione appena trascorsa e di mettere in bella vista invece l’abbigliamento, le scarpe e gli accessori per la stagione che sopravanza.

 

 

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*