Come rendere la zona living minimal ed elegante

Preferisci l’eleganza e la semplicità degli arredi rispetto a soluzioni più complesse? Allora lo stile minimal per la zona living è quello che fa per te.

Lo schema perfetto per una zona living minimal ed elegante

Arredare la zona living in stile minimal consiste nel ricorrere a mobili semplici, privi di fronzoli e scelti dopo un’accurata programmazione. Puoi farlo seguendo il nostro schema step by step.

Step 1. Dipingi le pareti e decora con colori tenui

L’arredamento minimal predilige colori semplici e tenui. La palette di colori e i materiali scelti possono avere un enorme impatto sul design complessivo.

Una combinazione minimalista di toni neutri e tenui e ricche finiture in legno mostrerà una semplicità che rimane senza tempo, anche se lo stile della casa si evolve.

Step 2. Segui uno schema monocromatico

Dipingere la zona living nei toni del bianco bilanciando con elementi d’arredo neri è una soluzione eccellente perché rende l’idea di eleganza e raffinatezza.

Uno schema di decorazione monocromatico è una scelta minimalista che richiede indubbiamente una certa dose di coraggio, in quanto occorre fare attenzione sia per il bilanciamento dei colori che per il design generale.

Questo tipo di interno può anche apparire “piatto” se non si introducono texture e sottili varietà tonali. Ma messo insieme con cura, è un ottimo modo per valorizzare un soggiorno in stile minimal.

Il tono e la consistenza sono importanti. Gli interni monocromatici di maggior successo combinano movimento e profondità con pezzi tattili al fine di creare uno schema minimal caldo ed invitante.

Step 3. Chanel, un’estetica moderna di metà secolo

Con la loro estetica senza tempo e lo stile essenziale, i salotti della metà del secolo scorso sono sempre più in voga tra gli appassionati del minimal.

Caratterizzato da linee pulite e dritte e da curve organiche che scorrono, lo stile di metà secolo ed il minimalismo si completano a vicenda meravigliosamente.

La semplicità nel design e nello stile è la chiave, insieme ad una studiata mancanza di ornamenti e a un uso dei colori estremamente limitato.

Step 4. Uso della texture in uno schema minimalista

Unisci arredi dall’aspetto lussuoso a mobili snelli, donando una sensazione accogliente e contemporanea.

La stratificazione dei materiali, i colori e le forme sono tutti elementi che danno agli interni una consistenza complessiva che può definire l’aspetto e la sensazione di uno spazio. Superfici lucide come il cromo, il marmo lucido e la pelle liscia, tutti in tinta, donano ad un ambiente un aspetto elegante, moderno e pulito nelle linee.

Step 5. Prendi ispirazione dal design scandinavo

Se vuoi arredare una zona living minimal ma calda, i colori misti del design nordico sono perfetti per creare interni chic e sobri.

Lo stile scandinavo è diventato oramai un punto fermo del design contemporaneo: onnipresente, prodotto in massa e reinterpretato all’infinito. Tuttavia, nella sua forma originale, la pulita estetica nordica non perde mai il suo fascino.

Per rimanere fedeli ai fondamenti nordici, scegli forme ben lavorate, materiali naturali ed una palette di colori pura ed essenziale. L’essenza del look sta nelle sue linee pulite, nelle forme che si ripetono e in un morbido minimalismo che non deve però essere ingabbiato in rigidi schemi.

Valuta se ogni elemento presente è essenziale e toglie tutto quello che non lo è!

Lo stile minimal, infatti, non riguarda solo gli oggetti. È soprattutto uno stile di vita che ti aiuta ad abbandonare le cose che non contano e che non ti servono più.

Step 6. Abbina legno, texture e geometrie

La maggior parte delle aree living sono caratterizzate dal bianco, grigio, blu cielo e crema: basi smorzate che funzionano bene insieme alle quali può aggiungersi un colore più luminoso, ma con moderazione.

Il tutto va bilanciato con legno e texture. Mobili e pavimenti in legni chiari, come l’ acero, aggiungono un calore classico. Per un look più ricco, si possono utilizzare legni più scuri. In alternativa, prova ad usare un olio grigio per attenuare il giallo del legno, tipico del pino e della quercia.

Lo stile minimal dell’area living richiede stampe ispirate alla natura e quadri basati sulle linee geometriche. Ma è possibile enfatizzare motivi più dettagliati su tessuti e carta da parati, purché ci si attenga al colore originale di base.

Step 7. Non dimenticare l’illuminazione

Se la casa si trova in un luogo freddo, è una buona idea arredare la zona living con una stufa a legna, ma posizionata in un angolo.

Non dimenticare l’importanza della luce, un fattore chiave nell’arredamento minimal. Per l’ illuminazione del soggiorno utilizza semplicemente delle lampade a vista, oppure delle lampade da terra dalle linee geometriche ed essenziali che saranno sia pratiche che raffinate.

Step 8. Osa con uno schema bianco puro

Se non riesci a deciderti sui colori, opta per un soggiorno tutto bianco ed aggiungi colore con i complementi d’arredo.

Non c’è niente di più pulito e nitido di una zona living bianco puro. Si tratta di una scelta di design senza tempo, la quale supera le tendenze del momento.

Step 9. Scegli mobili leggeri, sottili ma funzionali

Un altro fattore da considerare è la scelta dei mobili funzionali, perché è importante essere selettivi quando si scelgono i mobili. Le soluzioni per riporre gli oggetti di casa sono la chiave per creare lo stile minimal. Ad esempio, un’ unità sospesa a parete contribuirà a rendere il pavimento aperto e libero.

Scegli un mobile che sia contenitivo ma dall’aspetto leggero. Esso permetterà di ottenere un design snello ed allo stesso tempo funzionale.

Anche un armadio a muro rappresenta una soluzione ideale perché non occupa spazio e rende la visuale libera da ingombri. Mobili di questo tipo consentono alla zona living di mantenersi ordinata, in modo che le finiture e le caratteristiche architettoniche rimangano al centro della scena.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*