Come pulire correttamente il parquet

La scelta dei pavimenti e dei rivestimenti  della propria casa risulta sempre molto difficile ed una delle soluzioni più apprezzate è sicuramente il parquet. Ma come è possibile pulire correttamente il parquet?

La pulizia del parquet richiede non solo grande impegno ma, talvolta, anche preparazione. Ecco perché oggi vi forniremo una guida utile su come pulirlo correttamente.

La pulizia del parquet è tanto impegnativa da costituire spesso un deterrente durante la scelta della pavimentazione. I rivestimenti in legno, infatti, vengono spesso penalizzati dalla comune preoccupazione di finire impelagati in una manutenzione gravosa e vincolante.

In effetti, il parquet è una pavimentazione esigente, che richiede cura e attenzione. L’impatto estetico che questo ha sulla casa, però, costituisce un contraddittorio valido con cui rispondere alle ansie legate alla pulizia. Inoltre, come dimostreremo in questa breve guida, applicando con giudizio alcuni accorgimenti la cura del parquet può diventare più semplice di quel che si crede.

Scopriamo insieme quali sono le tecniche da applicare per pulire le superfici in legno. Partiamo dal principio.

Cos’è il parquet?

Il parquet è una pavimentazioni che è composta da legno massiccio. Ha uno spessore che varia da 10 mm a 22 mm oppure è costituito da un assemblaggio di singoli elementi che hanno uno spessore di circa 2 o 3 mm. Il legno per realizzare il parquet è il rovere, il faccio, il wengé, l’olivo, il teak, etc. Chi ha un parquet in casa spesso si chiede in che modo è possibile pulirlo. Approfondiamo l’argomento.

Consigli pulizia parquet

Il legno è un materiale resistente eppure particolarmente sensibile all’acqua e ai prodotti troppo abrasivi. Proprio per questo la prima regola a proposito di pulizia del parquet vieta l’utilizzo di ammoniaca, alcool e solventi. Ciascuno di questi prodotti rischia infatti di corroderne il colore e la lucentezza, rendendo il pavimento opaco o ricoperto di aloni. Da evitare, per le stesse ragioni sono le macchine da lavaggio a vapore. Il rapporto tra legno e l’acqua, come già detto, è complesso, pertanto consigliamo di fare attenzione ai risciacqui abbondanti.

Quando si parla di cura del parquet bisogna, ad ogni modo, fare una doverosa distinzione tra:

  • Pulizia parquet naturale
  • Pulizia parquet laminato

Pulizia parquet naturale

Per la pulizia di un parquet naturale consigliamo di utilizzare detergente fatto in casa, composto da acqua e aceto. Una alternativa potrebbe essere la combinazione tra acqua tiepida e un detergente neutro:la soluzione che si ottiene dall’incontro delle due cose riesce ad eliminare lo sporco senza compromettere la lucentezza del legno. Ancora una volta vi invitiamo ad non usare acqua in quantità abbondante e a spolverare con attenzione prima del lavaggio.

In genere, per il parquet, è consigliato bagnare appena il panno e strizzarlo molto bene, così da non compromettere il rivestimento.

Pulizia parquet laminato

Nel caso di un parquet laminato, che risulta ancor più sensibile, consigliamo di non eliminare la polvere con una scopa dalle spatole dure. È consigliabile utilizzare l’aspirapolvere e di procedere al lavaggio con poca acqua, una soluzione neutra e un panno statico.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*