10 idee per scegliere il materiale giusto per il rivestimento della casa

Rinnovare l’aspetto della propria casa non è un lavoro semplice da progettare né da prendere alla leggera.

Le modifiche relative ai rivestimenti sono importanti e senza dubbio è possibile affermare che un vero e proprio momento clou è rappresentato dalla scelta del pavimento, legata a doppio filo alla cifra stilistica da assegnare a ciascun ambiente.

Qui a fare la parte del leone, in fase di progettazione, saranno i materiali. Vediamo una carrellata di rivestimenti consigli così da avere le idee chiare in merito a tipologie e stili dei pavimenti.

Marmo

Se siete in cerca di una soluzione elegante e resistente, allora il marmo è quella giusta. Materiale pregiatissimo, richiede un surplus di attenzioni: è buona norma programmare una ceratura a mano 3 volte nell’arco di un anno. Il marmo è perfetto per interpretare contesti classici, moderno-contemporanei e minimal.

Resina

Stiamo parlando di superfici compatte e a lunga durata nel tempo. L’installazione dei pavimenti in resina per la casa è facile: hanno un’altissima resistenza ad abrasione, usura e calpestio. Essendo antimacchia, anti odore e impermeabili, questi pavimenti sono facili da pulire.

Gres porcellanato

Una ceramica non porosa, capace di assicurare un buon risultato dal punto di vista visivo e competitiva in fatto di prezzo. La parola ‘gres’ vuol dire compatto: questi rivestimenti assicurano un’alta resistenza all’abrasione, inoltre riescono a simulare effetto marmo, legno e non solo.

Parquet

Il pavimento in legno è bello e accogliente, versatile oltre che piacevole al tatto. Camminare a piedi nudi su questa superficie offre un relax assoluto, inoltre assieme all’isolamento acustico il parquet offre un perfetto isolamento termico. Rispetto ai pavimenti in ceramica protegge meglio dall’umidità.

Cotto

Il cotto può rispondere alle esigenze di rivestimento sia per interni che per esterni: si può pavimentare un bordo piscina come un salone open space. Queste eleganti piastrelle hanno buona durevolezza e resistenza meccanica. Essendo un materiale poroso ci sarà però la tendenza ad assorbire liquidi: attenzione.

Cementine

Lunga durata, possibilità di decorazioni e stile originale sono tutte caratteristiche tipiche delle cementine. Il pavimento è composto da una base di sabbia e cemento mentre lo strato superficiale è in cemento, sabbia e ossido di ferro.

Ardesia

L’ardesia si intreccia in genere con il marmo per ottenere interessanti e originali decorazioni. Nel caso di un’abitazione moderna, potrà dialogare con dettagli in acciaio. Il suo colore tipico è il grigio, inoltre si caratterizza per essere un materiale sicuro e antiscivolo.

Graniglia

E’ il ritorno dei pavimenti della nonna, targati anni ’60-’70. Le mattonelle in graniglia durano una vita e si ottengono con l’inserimento di pezzetti di marmo in un piano di cemento o argilla. La superficie – ogni pezzo è unico – risulterà del tutto liscia e compatta.

Ceramica

La soluzione delle piastrelle in ceramica è molto economica, ideale per una ristrutturazione non troppo impegnativa. Posa semplice e manutenzione agevole rendono questi pavimenti molto apprezzati, soprattutto dalle giovani coppie.

Carta da parati

Creativa, sopra le righe e moderna. Un materiale sempre più utilizzato per arredare ogni ambiente della casa. Forme, geometri e colori personalizzabili a seconda delle esigenze di spazio. La carta da parati può diventare un vero e proprio oggetto di design, un’opera d’arte che contribuisce a rendere un ambiente unico ed inimitabile.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*