Rubinetteria bagno: come sceglierla correttamente

La scelta della rubinetteria bagno è un compito più delicato di quanto si possa pensare. I rubinetti non devono solo svolgere la loro funzione fondamentale di fornire acqua per lavarsi e sciacquarsi, ma devono anche avere un bell’aspetto ed adattarsi all’estetica del bagno.

È facile scegliere dei semplici rubinetti economici e di scarsa qualità per il bagno, ma oggi con le tante soluzioni, offerte e proposte di buonissima qualità che offre il mercato, vi è  l’imbarazzo della scelta e trovare il set di rubinetti perfetto per il tuo spazio richiede tempo ed attenzione.

Consigli utili per scegliere la rubinetteria bagno

Uno degli aspetti più importanti da considerare quando si sceglie la rubinetteria è la dimensione e lo stile più adatti al tipo di lavabo.

La rubinetteria per lavabo comprende rubinetti a parete e d’appoggio.

La rubinetteria da appoggio è sicuramente la scelta più diffusa e propone una grande varietà di stili, tra cui set di rubinetti a tre pezzi, miscelatori e rubinetti a colonna.

I rubinetti con montaggio dall’alto possono essere installati direttamente sul lavabo o su una superficie orizzontale.

La rubinetteria a parete è invece montata a muro. Si tratta di un’ottima idea per avere più spazio intorno al lavabo.

I rubinetti a parete per lavabo sono sempre più apprezzati perché hanno un design elegante e moderno.

Al momento della scelta della rubinetteria bagno per lavabo opta per una bocca di erogazione di dimensioni proporzionate allo stesso.

Una bocca troppo lunga o troppo corta può rendere la pulizia del lavabo e delle zone circostanti piuttosto seccante. Ad esempio, se hai scelto un lavabo profondo, avrai bisogno di rubinetteria con una bocca più lunga.

L’importante è che il flusso d’acqua che esce ricada esattamente sul punto in cui si trova il foro di scarico sul lavabo.

Aspetti da considerare al momento della scelta dei rubinetti

Gli aspetti fondamentali da tenere in considerazione al momento della scelta della rubinetteria bagno sono i seguenti:

  • la profondità del lavabo;
  • il numero di fori necessari sul lavabo o sulla parete in base allo stile di rubinetteria preferito;
  • uno stile che offra spazio sufficiente intorno al lavabo.

Se stai ristrutturando o sostituendo la vecchia rubinetteria ed hai deciso di mantenere il vecchio lavabo, dovrai scegliere la stessa configurazione.

Le varie tipologie di rubinetteria per lavabo

Esistono diverse tipologie di rubinetteria per lavabo, quali:

  • Rubinetteria a tre pezzi. Questa tipologia di rubinetteria dallo stile tradizionale presenta un rubinetto per l’acqua calda ed uno per l’acqua fredda, con una bocca di erogazione separata. Sono adatti per essere montati su un lavabo ma anche su una parete con tre fori per la rubinetteria.

 

  • Miscelatore per lavabo. Questi miscelatori sono dotati di un’unica leva di miscelazione per il flusso dell’acqua calda e fredda e sono adatti a lavabi monoforo.

 

  • Rubinetti a colonna. Si presentano con uno stile piuttosto tradizionale, adatto a lavabi a due fori. Presentano due manopole separate per l’acqua calda e fredda.

La varie tipologie di rubinetteria vasca e doccia

Come per la rubinetteria del lavabo, anche per la vasca  esistono rubinetti a parete e da appoggio, oltre a rubinetti a pavimento per le vasche freestanding.

Il numero di soluzioni disponibili dipende in larga misura dal tipo di vasca o doccia che hai scelto.

Le varie tipologie di rubinetteria per doccia e vasca da bagno:

  • I miscelatori sono caratterizzati da una bocca di erogazione con un’unica leva che serve a regolare sia la temperatura che il flusso dell’acqua. Sono rubinetti pratici e moderni, adatti ad un bagno contemporaneo.

 

  • Rubinetto a tre elementi. Questo tipo di rubinetto per doccia e vasca è caratterizzato da una bocca di erogazione accompagnata da rubinetti separati per l’acqua calda e fredda. Sicuramente una scelta dalla forte personalità che si sposa bene con bagni dallo stile tradizionale ma anche retrò.

 

  • Miscelatori per vasca/doccia. Un miscelatore singolo può essere utilizzato insieme ad un deviatore se si dispone di una combinazione di soffione e bocca da bagno o di due soffioni. Il deviatore consente al flusso d’acqua di passare da un rubinetto all’altro.

 

  • Miscelatori freestanding. Una soluzione dal design contemporaneo che sta diventando estremamente ricercato per le vasche da bagno freestanding. Questi miscelatori sono caratterizzati da un rubinetto da bagno dal sapore minimalista che si solleva dal pavimento.

È fondamentale considerare anche il tipo di soffione che si desidera inserire nel set. Esistono diverse soluzioni tra cui soffioni singoli, multipli, a pioggia ed a cascata.

Se hai una doccia/vasca combinata, avrai bisogno di un rubinetto con un deviatore.

Pensa anche al flusso d’acqua desiderato perché una pressione insufficiente o eccessiva può rovinare l’esperienza della doccia.

Colori e finiture della rubinetteria bagno

Riguardo le finiture, è possibile scegliere tra una vasta gamma di materiali, tra cui acciaio inossidabile, ottone, cromo e finiture rivestite come metalli spazzolati e nero opaco.

Di seguito alcuni consigli per stili specifici di bagno:

  • Monocromatico, industriale. Una finitura rivestita come il nero opaco, il nichel o l’oro rosa.

 

  • Moderno, contemporaneo o sofisticato. Un design elegante in acciaio inox, cromo, nero opaco, metallo spazzolato o un colore brillante.

 

  • Country o tradizionale. Ottone, cromo, oro o finitura crema.

Le rubinetterie del lavabo, della vasca e della doccia devono essere ben coordinate. Tieni in mente anche la forma della rubinetteria con quella dei sanitari. È progettata con linee morbide e curve o con linee angolari?

Cerca di mantenere una certa coerenza tra tutti gli elementi del bagno in maniera da far emergere un’idea di coesione all’interno della sala da bagno. Tutta la rubinetteria deve appartenere alla stessa linea.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!