Manutenzione e pulizia del divano: preziosi consigli per non sbagliare

Il momento dell’acquisto di un divano regala sempre grandi soddisfazioni, sia i termini di comfort che estetici, a completamento della bellezza e del design di un ambiente all’interno della casa.

Si tratta di uno degli elementi d’arredo più utilizzati nella quotidianità e, di conseguenza, è importante periodicamente provvedere a un’accurata pulizia del divano. In questo modo manterrà la sua comodità e bellezza ancora più a lungo.

Ecco tutti gli accorgimenti per trattare nel modo giusto i differenti materiali.

Come pulire il divano di casa

Il segreto sta nell’utilizzare quanto più possibile prodotti naturali per la detersione e soprattutto di imparare a scegliere quelli più adatti alle proprie esigenze. I trattamenti per la pulizia possono variare a seconda del materiale da trattare, come la pelle ad esempio o l’ecopelle, la microfibra, il tessuto in cotone o il velluto.

Di seguito alcuni consigli utili per prendersi cura dei divani di casa.

Spolverare

Può sembrare che si tratti di un’operazione quotidiana destinata unicamente a mobili o suppellettili e invece anche il divano va spolverato, che sia in pelle o in tessuto. Quando la giornata è soleggiata, si possono battere i cuscini e le sedute in tessuto all’aria aperta e lasciarli per qualche minuto fuori ad arieggiare.

Lavaggio delicato in lavatrice

Almeno una volta al mese, se il divano è sfoderabile, l’ideale è procedere con un bel lavaggio igienizzante. È consigliabile scegliere uno dei programmi più delicati della lavatrice.

Trattamento per divani non sfoderabili

Se invece il divano non è sfoderabile e comunque presenta delle parti amovibili, allora i metodi più efficaci per procedere alla pulizia sono due:

  1. un bicchiere di aceto diluito in un litro d’acqua. Si immerge poi un panno in questa soluzione e si passa, ben strizzato, sull’intera superficie.
  2. in alternativa, al posto dell’aceto, si può utilizzare l’ammoniaca oppure aggiungere 4 gocce di olio essenziale.

Eliminare prontamente le macchie

Dalla pulizia periodica del divano non si prescinde. L’importante però è di renderla ancora più ostica, lasciando troppe macchie da pulire per molto tempo. Al di là quindi dell’ovvio consiglio di evitare il più possibile di mangiare o bere sul divano, è necessario trattare in maniera tempestiva la singola macchia.

Per questo si può utilizzare il Sapone di Marsiglia, davvero efficace, meglio averne sempre una saponetta a portata di mano in casa. Si tampona la macchia, utilizzando eventualmente anche del borotalco, se è particolarmente difficile. Si procede strofinando del sapone e si lascia agire per circa 20 minuti, per poi risciacquare con un panno imbevuto e strizzato.

Pulire il divano di pelle con il sapone liquido

Si tratta esattamente del sapone utilizzato per il bucato in lavatrice. È sufficiente diluirne un po’ in acqua, immergere un panno da strizzare a dovere e strofinarlo su tutta la superficie e i punti più difficili, per far rinascere anche i divani bianchi o beige.

In caso di una pulizia d’emergenza, se non si ha tempo, si può utilizzare una salviettina imbevuta di latte detergente, come quello struccante per il viso. La pelle del divano ritroverà subito splendore.

Pulire il velluto

Per una sferzata di energia al divano in velluto, è indispensabile spolverarlo ogni giorno, spazzolarlo nel senso del pelo e del contropelo e infine pulirlo periodicamente con una soluzione di acqua e aceto.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*