Gli errori da evitare nell’arredo cucina

La cucina è una stanza che viene progettata con cura e passione al fine di creare un ambiente confortevole in cui preparare i piatti diventa un gioco di pura allegria. La scelta dell’arredo della cucina è molto complessa perché questa stanza è spesso il cuore della casa. L’arredamento deve essere funzionale, ma anche esteticamente piacevole. Tuttavia, ci sono alcuni errori comuni che molte persone fanno quando arredano la propria cucina.

Ad esempio, molti scelgono mobili e accessori che non si adattano alle dimensioni della stanza, oppure optano per un design non in linea con lo stile generale della casa. Inoltre, molti sottovalutano l’importanza dell’illuminazione e dell’aerazione, o dimenticano di considerare la praticità nella scelta dei materiali. In questo articolo esploreremo gli errori nell’arredo cucina, per aiutarti a creare uno spazio perfetto per tutta la famiglia.

Quali sono gli errori da evitare nell’arredo cucina?

È fondamentale evitare di commettere determinati errori quando si arreda la propria cucina. Vediamo quali sono.

Non sfruttare tutto lo spazio a disposizione

Quando si arreda la cucina, una delle prime cose che si fa, in fase di progettazione è quella di prendere le misure esatte della stanza. In questo modo sarà possibile acquistare una serie di mobili perfettamente compatibili con l’ambiente, senza creare ingombro o fornire la sensazione di una stanza vuota.

In cucina, è importante sfruttare ogni centimetro a disposizione, considerando che le soluzioni tecnologiche ed all’avanguardia consentono di avere mensole, ante ed elettrodomestici versatili e che possono trovare spazio anche in pochi centimetri.

Sbagliare posizionamento degli elettrodomestici, come il frigorifero

In cucina il frigorifero è un componente irrinunciabile, indipendentemente dalla composizione del nucleo familiare e dalla dimensione della stanza.

La sua presenza non può risultare ingombrante, dato che, una volta messo in funzione, avrà il compito di proteggere e mantenere nelle condizioni migliori tutti gli alimenti.

Sistemarlo lontano dalle prese di corrente, oppure troppo addossato alla parete, soprattutto se molto pesante, renderà difficoltoso intervenire in caso di rottura e/o riparazione.

Valuta il raggio di apertura della porta, la quale non dovrà intralciare l’ingresso delle persone nella stanza.

Scaffalature e mensole insufficienti

In una cucina il cibo non deperibile e gli attrezzi da lavoro devono essere facilmente raggiungibili, valutando lo spazio e l’altezza dal pavimento. Se non si proporziona il numero e la profondità delle mensole, ci si può ritrovare con l’avere sistemato in maniera pericolosa pentole, piccoli elettrodomestici, attrezzi vari oltre ad alimenti contenuti in confezioni dalla chiusura non ermetica.

In base alle attrezzature che solitamente sei solito usare, valuta la profondità ed il numero dei ripiani che ti potrebbero servire, in modo tale da dedicare lo spazio necessario ad ogni cosa davvero utile.

Piano cottura e lavabo confinati

Il concetto di sicurezza in cucina rimane un fattore importante, da non trascurare mai.

Far installare il piano cottura vicino al lavabo è uno degli errori da non fare assolutamente. Meglio lasciare sempre una parte libera, in modo tale da avere un ulteriore appoggio quando si prepareranno alcuni piatti, evitando che acqua e fuoco siano confinanti.

Illuminazione insufficiente

Lavorare ai fornelli in cucina richiede la massima attenzione, considerando che passare dai fornelli richiede una buona dose di luce, sufficiente ma senza zone d’ombra. Evita l’illuminazione che prevede unicamente lampade e lampadine a soffitto. Meglio differenziare con qualche lampada da terra, affinché non crei intralcio, oltre ad una serie di faretti sottopensile o alle modernissime strisce led, che forniranno il giusto apporto di luce.

Sbagliare il rivestimento della cucina

Spinti dal desiderio di avere un particolare rivestimento per le pareti o per la zona dietro i fuochi, si rischia di scegliere un materiale che, dopo qualche tempo, risulterà inadeguato per l’ambiente, oltre a comportare problemi in fatto di igiene e pulizia.

La scelta della qualità dei materiali è fondamentale sempre, soprattutto in cucina.

Colori scuri in ambienti piccoli

Nell’arredo cucina bisogna fare molta attenzione ai colori delle pareti, soprattutto se la cucina è un ambiente stretto e piccolo. I colori molto scuri possono incupire decisamente troppo l’ambiente e più che un effetto design, diventerà un “effetto molto triste”. Meglio scegliere colori chiari per arredare una cucina piccola.

Tavolo o piano d’appoggio

La scelta del tavolo da cucina è importante per definire meglio lo spazio. Se siete una coppia ed avete anche una sala da pranzo con tanto di tavolo per quando arrivano gli ospiti, magari in cucina non è necessario ripetersi e può essere sufficiente un piano che si estende dall’isola o penisola o disposto a parete. Questo piano ti consentirà di fare una colazione veloce, uno spuntino e magari anche una cena dalle poche portate.

Cappa troppo bassa o ad altezza fronte

Senza una buona cappa aspiratutto in cucina, si rischia di rimanere intossicati dopo pochi minuti che si è cucinato qualche piatto a cottura intensa.

Il posizionamento corretto della cappa cucina è fondamentale. Evita di installare la cappa all’altezza della fronte, in modo tale da non dover assumere una posizione scomoda quando si cucina.

Lavello con vasche troppo piccole

Nel caso in cui hai deciso di non acquistare la lavastoviglie, ricordati che il lavaggio di piatti e stoviglie andrà eseguito con periodicità, al fine di non trovarti con una montagna di pentole e padelle da pulire pochi minuti prima che arrivino gli ospiti.

Per rendere più semplice questa fase noiosa ma necessaria, si consiglia di optare per un singolo lavello di grandi dimensioni invece di due vasche ridotte. In questo modo sarà più facile lavare in maniera accurata anche le pentole più grandi.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!