Azienda del mese: AntonioLupi, soluzioni per bagni di classe

Antoniolupi è un’azienda caratterizzata dalla forte dinamicità e dalla capacità di prevedere con anticipo le principali tendenze di mercato per le collezioni total look nell’arredo bagno.

Il Giardino delle idee è il cuore pulsante dell’azienda dove creatività, capacità di interpretare i gusti del mercato e maestria artigianale si fondono per dar vita a collezioni che nascono da materiali scelti con grande cura.

La storia di Antoniolupi

L’azienda Antoniolupi ha una lunga storia che inizia negli Anni ’50 quando Antonio Lupi, maestro nella lavorazione del vetro e del cristallo d’arredo, fonda a Fucecchio (FI) un’azienda artigiana.

La storia dell’azienda testimonia un percorso non semplice, ma caratterizzato sempre da idee innovative e vincenti. A soli 18 anni il Signor Lupi inizia a produrre vetri e specchi per l’arredamento d’interni.

Fu un’iniziativa molto particolare per quel territorio storicamente legato a produzioni differenti. Inizialmente la produzione è piuttosto limitata, circoscritta prevalentemente a lampadari, specchi, vetrine e ripiani per comodini. La vera svolta arriva quando l’azienda inizia a dedicarsi all’arredo bagno. Un’iniziativa che riscosse un notevole successo.

Siamo negli Anni ’60, gli anni del boom economico, in cui gli italiani cominciano a concepire ed arredare il bagno al pari degli altri ambienti domestici.

In questo periodo le commesse aumentarono sempre di più: gli accessori in cristallo erano molto apprezzati tanto da consentire all’azienda di ampliarsi iniziando a produrre direttamente gli arredi bagno e trasformandosi così in Cristal Lupi Luxor.

Nel 1969 la sede venne spostata da Fucecchio a Stabbia, dove fu aperto un nuovo grande stabilimento nel quale furono impiegati ben 300 operai. I dipendenti erano quasi tutti del posto. Questo determinò la nascita di un legame indissolubile tra l’azienda AntonioLupi ed il tessuto sociale presente sul territorio.

Non solo specchi ma anche lampade, piccoli oggetti d’arredo bagno, accessori e perfino accappatoi entrarono a far parte dell’offerta, anticipando il concetto di total look che sarà ripreso anche da altri negli anni a venire.

L’impresa di famiglia sembra non aver più confini, tanto che furono aperti alcuni punti vendita anche all’Estero, come quello a Cannes, in Francia. Dal 1981 al 1983, improvvisamente l’azienda entrò in crisi, a causa di scelte e strategie commerciali sbagliate che la portarono in amministrazione controllata ed alla perdita della sede di Stabbia.

Fino al punto di svolta: ai figli Nello e Patrizia, già in azienda, si affiancò nei primi Anni ‘80 Andrea, il secondogenito, che si rese conto che il mercato richiedeva un prodotto diverso, che era cambiato, mentre l’azienda era rimasta ferma.

Si mise al lavoro e con grande creatività presentò nel 1983 alla fiera di Cersaie una piccola collezione di sistemi di arredo per il bagno che riscosse un enorme successo.

Fu la ripartenza dell’azienda che stabilì di nuovo la sede a Fucecchio, prima con il nome di Gilly di Lupi Patrizia e poi con quello di Antonio Lupi Collezione Bagno. L’apprezzamento che l’azienda riscosse negli anni fu sempre maggiore e AntonioLupi tornò ad espandersi sempre di più, tanto che nel 1991 tornò nella sede di Stabbia dopo averla riacquistata.

Nello stabilimento di Stabbia ricominciò la produzione in grande stile, ma con nuove idee, nuovi stimoli e tanta creatività in più rispetto al passato.

Nel corso degli Anni ’90 la produzione si sganciò dai dettami dei produttori di sanitari, si seguirono idee visionarie, venne presentata una collezione di lavabi in ceramica dalle forme geometriche straordinariamente innovative per l’epoca, insieme ad accessori bagno che segnarono il definitivo passaggio al concetto di total look.

Nei primi Anni 2000 Antonio Lupi confermò il successo con una collezione in Corian che ne sancì il definito ingresso nel gotha degli home designer, ma senza dimenticare i materiali tradizionali come la pietra ed il marmo, rimasti protagonisti di tante collezioni.

L’azienda non ebbe più battute d’arresto, anzi si ampliò ancora grazie alle innovative idee di design ed alla capacità di anticipare i tempi. Ha allargato la produzione anche ai biocamini, ai radiatori, ai soffioni, ai lavabi integrati nelle pareti, passando per i mobili Pantarei.

Nel 2006 il fondatore dell’azienda, Antonio Lupi, è scomparso ma a guidare l’azienda ci sono ora i suoi quattro figli che con tenacia, creatività e talento seguitano a creare per il mercato prodotti coordinati e connessi, in un total look che il fondatore aveva immaginato sin dagli inizi.

Il Giardino delle Idee

Parlavamo prima del Giardino delle Idee, un edificio di tre piani completamente trasparente realizzato con pannelli di vetro dal perfetto isolamento termico.

Il fabbricato fu progettato da Andrea Lupi e dall’ingegner Alessandro Nucci e testimonia la filosofia Antoniolupi: purezza e pulizia delle linee, attenzione maniacale alla qualità dei materiali, colori neutri e luminosi, uso di materiali tecnologicamente avanzati.

Si tratta di una costruzione completamente trasparente, in cristallo, situata all’interno della sede storica. Al suo interno sono ospitati i centri ricerca, sviluppo ed immagine, posta nel mezzo di un prato e all’interno della quale c’è un meraviglioso giardino tropicale.

Il Giardino delle Idee è il luogo ideale dove i dipendenti di Antoniolupi lavorano in maniera creativa, a contatto diretto con la natura, dove il confronto ed il miglioramento continuo scaturiscono quasi automaticamente, generandosi dall’equilibrio e dall’armonia del contesto naturale.

In questo il luogo si prendono tutte le decisioni operative, si stabiliscono le strategie aziendali, si fa brainstorming fino ad arrivare alle idee più innovative, capaci di offrire prodotti e oggetti di design sempre all’avanguardia.

Antoniolupi: produzione arredi su richiesta

In azienda si produce esclusivamente a seguito di una specifica richiesta del cliente. Ogni oggetto viene prodotto perché deve rispondere alle esigenze di un progetto ben definito, non c’è una produzione in serie. Praticamente un singolo oggetto si produce perché è stato già pensato per essere incluso in un certo ambiente.

Esiste quindi la possibilità di personalizzare il prodotto in maniera infinita, grazie a materiali, forme e tantissimi colori. Grandissima attenzione è posta nella scelta delle materie prime e dei fornitori, tutti per la maggior parte toscani che sono in grado di garantire una qualità della materia prima fuori dal comune.

I mobili da bagno sono prodotti nel miglior legno di betulla, il vetro proviene dai migliori produttori italiani ed europei, tagliato in grosse lastre e poi lavorato in maniera artigianale, i marmi e la pietra vengono personalmente scelti da Andrea Lupi nelle vicine cave di Carrara.

Da non dimenticare il cuoio ed i tessuti dell’arredo bagno che, come nella migliore tradizione della famiglia Lupi, provengono dalle più rinomate concerie e dai laboratori artigianali toscani.

 

La mission di Antoniolupi

La mission dell’azienda è quella di produrre oggetti di design trasformando la materia grazie alla maestria di abili artigiani. Nell’azienda lavorano oltre 200 artigiani, tutti provenienti dal territorio circostante, che possiedono un patrimonio straordinario di competenze ed abilità.

La filosofia dell’azienda è quella di utilizzare la maestria e le conoscenze di queste persone per produrre in maniera industriale sì, ma personalizzando il risultato finale grazie alla lavorazione manuale.

In altre parole, in Antoniolupi la tecnologia ed i moderni processi produttivi sono subordinati alla lavorazione manuale, che deve improntare in maniera forte il prodotto finale. Ecco che nelle creazioni caratterizzate da linee minimali e raffinate emerge sempre il tocco artigianale, che riflette lo spirito sartoriale della dinastia Lupi.

Oggi i quattro fratelli Lupi continuano a collaborare con artigiani che hanno un enorme bagaglio di esperienza e che sono i veri maestri del “saper fare”. Solo in questo modo è possibile ricavare da blocchi di pietra, di marmo e di alabastro delle collezioni esclusive.

Ogni oggetto della collezione è un elemento unico, un pezzo di storia, frutto di una lavorazione artigianale che garantisce un livello qualitativo elevatissimo, non replicabile con la lavorazione industriale.

La mission dell’azienda è anche questa, saper trasformare le idee innovative in opere d’arte!

Scopri di più sui prodotti di arredo bagno dell’azienda Antoniolupi!

 

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*