Saune a infrarossi: un modo diverso di godere dei benefici del calore

Vi piacciono le saune? Allora avrete senz’altro sentito parlare delle saune a infrarossi, in cui i raggi vengono prodotti da pannelli radianti in ceramica o carbonio. Senza raggiungere le temperature delle tradizionali saune finlandesi, alleviano i dolori muscolo-articolari, rinforzano le difese immunitarie e svolgono un’intensa azione detox. E allora, in cosa si distinguono le saune a infrarossi da quelle tradizionali?

Saune tradizionali e saune a infrarossi a confronto

Partiamo da una considerazione importante: non esistono grandi vantaggi o grandi svantaggi a favore di un tipo di sauna o dell’altro, e dunque le potremmo considerare complementari le saune a infrarossi e le saune tradizionali.

Le saune tradizionali sono riscaldate da stufe, per lo più elettriche, che a loro volta scaldano pietre laviche che rilasciano gradualmente calore all’ambiente. La temperatura può raggiungere anche gli 80-90°C, ed è essenzialmente un caldo secco, anche se l’umidità interna alla cabina può essere modificata gettando acqua sulle pietre, generando il cosiddetto “colpo di vapore”. I numerosi benefici della sauna – azione purificatrice e stimolazione dell’apparato cardiocircolatorio tra gli altri – nascono dal repentino cambio di temperatura caldo-freddo tra l’interno della cabina e il bagno o la doccia fredda che ne segue.

Una sauna ad infrarossi, o cabina ad infrarossi, nasce da un concetto di funzionamento e benessere simile. L’energia termica sviluppata dai raggi infrarossi, però, è decisamente più bassa, con una temperatura di esercizio tra i 40° ed i 60°C. Questo consente al calore secco e uniforme, che ricorda la naturale esposizione al sole, di penetrare più in profondità nel corpo, con un effetto benefico soprattutto per i muscoli e le articolazioni, e con un importante effetto detox, grazie all’espulsione di una quantità maggiore di tossine e sostanze dannose per il corpo – come colesterolo, metalli pesanti, sodio, ammoniaca e acido urico – rispetto alla sauna tradizionale. Va però aggiunto che le saune a infrarossi hanno dimensioni ridotte e, soprattutto, consumano meno energia, grazie al fatto che raggiungono una temperatura più bassa e che la raggiungono velocemente.

Sanctuary, le saune a infrarossi Jacuzzi®

A questa tipologia di sauna Jacuzzi® ha dedicato un’intera linea, Sanctuary, che unisce semplicità di utilizzo alla massima efficacia, con minore consumo energetico e tempo di riscaldamento ridotti.
Sanctuary è disponibile per 2 o tre persone, per interni o esterni, interamente realizzate con legni di cedro canadese e tiglio ipoallergenico provenienti da foreste certificate. Le cabine, rivestite su 3 lati e installabili ad angolo, al centro della parete o in una nicchia, sfruttano le proprietà benefiche del calore a temperatura moderata emesso dai pannelli radianti TrueWave™ realizzati in carbone/ceramica, i cui raggi a onde lunghe penetrano in profondità nelle cellule provocando la vasodilatazione per una perfetta azione detossinante.
Ai benefici del calore Sanctuary unisce quelli della cromoterapia e le comodità della tecnologia. Grazie alle casse bluetooth e all’illuminazione led, all’interno delle cabine Sanctuary è possibile rilassarsi con una buona lettura, ascoltando musica o con luci d’atmosfera disponibili in piacevoli colori. Un pannello elettronico invece gestisce l’intero funzionamento, controllando temperature e consentendo di programmare l’accensione fino a 36 ore prima.

Dove potete trovare le saune a infrarossi Sanctuary? Naturalmente da noi! Arredosalaria è Jacuzzi® Wellness Specialist per l’area Roma Nord. I nostri consulenti sono pronti per presentarvi il mondo tutte le forme di benessere Jacuzzi®. E voi siete pronti?

LEGGI ANCHE Vasche idromassaggio Jacuzzi®: tutte le forme del benessere

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!