Pannelli Tv e boiserie. Una scelta estetica e funzionale.

Quando arriva il momento di personalizzare ambienti importanti della casa, come per esempio un salone open space o la camera da letto, è bello andare in cerca delle idee più originali per un surplus di relax e per suscitare l’effetto wow in chi osserva.

Il riferimento in particolare è a due tipologie di soluzioni, entrambe sia funzionali che pratiche e ad alto tasso di personalizzazione, come i pannelli tv e le boiserie. Vediamo quali sono i vantaggi di ricorrere sia agli uni che alle altre, indagando tra aspetti distintivi e varietà di stile.

Per una casa dall’aspetto più moderno è preferibile inserire pannelli tv dalle forme insolite, che potranno dialogare al meglio con gli altri complementi d’arredo richiamando materiali e dettagli (vetro, metallo, legno e così via).

Lo stile minimal e quello industriale, tanto per indicarne alcuni, consentiranno di ottenere risultati interessanti. Nel caso invece di un appartamento maggiormente improntato sugli stilemi classici, l’ideale sarà ricorrere a una soluzione senza tempo come la boiserie.

Quest’ultima non è altro che una particolare tecnica di decorazione murale, la quale consiste in una copertura della parete con pannelli generalmente in legno oppure in gesso che potranno essere incisi, intarsiati e decorati.

Oltre alle case signorili di stampo più classico, questa soluzione si presta ad essere inserita anche in particolari ambienti dalle linee shabby. Il concetto di home decor e design, ad ogni modo, è per sua essenza sempre in movimento e non segue rigide regole e paletti: la commistione di stili è una vera e propria arte, ma attenzione a eccessi e sproporzioni.

Quando ricorrere ai pannelli tv

Nel caso in cui l’abitazione sia già finita di arredare ma restino delle incertezze in merito a una certa parete del salotto o della camera, la cosa migliore da fare sarà ricorrere a un pannello tv che potrà essere abbinato a mensole e contenitori, vetrinette oppure sportelli ciechi, ma anche chiusure clic e ante scorrevoli.

L’idea di ‘movimento’ che sta alla base di questa soluzione ne rappresenta anche la cifra distintiva. Al centro dell’attenzione dovrà esserci il televisore, circondato da un vero e proprio ‘contenitore verticale’. In quest’ultimo dovranno trovare posto libri, accessori audio e altri oggetti da esporre come ad esempio fiori, fotografie e bottiglie di liquori.

Il risultato che si ottiene sarà ordinato e di design da far dialogare con il resto dell’arredamento.

Quando ricorrere alla boiserie

Optare per la boiserie vuol dire puntare su una soluzione ad alto tasso di eleganza, l’ideale per cancellare la sensazione di anonimato da qualsiasi stanza.

In saloni open space e camere da letto questa soluzione, davvero senza tempo, si rivela perfetta. Siamo ormai oltre la ‘classica’ cornice intorno al muro: oggi si parla di pannellature decorate molto grandi, che riescono ad esaltare prospettive e volumi.

Possono essere in legno, metallo oppure gesso ma non solo. In genere – e da sempre – le boiserie si scelgono per alcune motivazioni ben precise: esaltare un determinato status, dare carattere e proteggere pareti particolarmente grandi.

Possono essere a tutta altezza o a mezza altezza mentre per quanto riguarda i colori è bene orientarsi verso toni caldi e sfumature di grigio o tortora. Se abitate fuori città meglio limitare l’impiego del legno, più a rischio muffe e insetti: meglio soluzioni in metallo o gesso.

Hai trovato utile l'articolo? Condividilo con gli amici!

Ti piacciono i nostri articoli? Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni

Iscriviti alla newsletter

*
*
*
*